si poteva respirare nel pensiero,affermò perentorio: fino all'ultimo respiro, perchè un ultimo respiro c'era sempre, anche nel pensiero

sabato 25 febbraio 2012

aspettare

e ancora aspettare...e intanto io non ne posso più. non mi hanno ancora chiamata, magari lunedì mi chiamano per martedì, o forse dovrò ancora resistere una settimana, alla fine il mese passa lo stesso.
che palle, io voglio il ricovero con tutte le mie forze, non ho più voglia di andare a scuola, litigare con i miei ad ogni pasto e sentirmi sempre peggio ogni giorno che passa.
ieri sera sono uscita con i miei amici e mi sono detta che se avessi resistito prendendo solo un cocktail analcolico senza mangiare nulla poi a casa mi sarei concessa mezzo kiwi, ma oltre al cocktail avrò mangiato
1 patatina
1 pezzo piccolo di crocchetta di pollo
1 tacos
e poi?
poi mi sono sentita in colpa! ultimamente tutti i minimi progressi che avevo fatto stanno svanendo perchè ho ricominciato ad andare a scuola ed è scattata la solita routine: tutto come prima, non si sgarra.
peso 33,5kg
cerco di uscire almeno 2 volte al giorno: al mattino per andare a scuola e al pomeriggio adesso che fa caldo, per mantenermi viva e non rinchiudermi in casa in totale apatia a fissare le immagini sui blog di cucina facendomi venire fame e rischiando ancora di più di abbuffarmi.
adesso vorrei solo essere in un letto di ospedale, o libera. ma come potrei?

13 commenti:

  1. Devi resistere solo un altro po'. Andrai in ospedale... devi solo resistere ancora un po'...

    RispondiElimina
  2. Dammi il tuo peso.
    Ti prego, facciamo cambio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. elle, non dire stronzate! tu non lo vuoi davvero. neanche io. nessuno.

      Elimina
  3. Devi avere rispetto di te e del tuo corpo, tesoro mio. Curandoti ora, permetti una vita alla Lara del futuro perché ora tutto e' in bilico sul filo di un rasoio affilatissimo.
    Non devi sentirti in colpa. Meriti di stare meglio, di guarire e devi desiderarlo profondamente.
    Ti auguro che ti chiamino presto, che ti salvino.
    Ambra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie tesoro, mi sei sempre vicinissima :) tu come stai?

      Elimina
  4. 33 Kg, una farfalla

    RispondiElimina
  5. Ogni volta che ti leggo, sei sempre più leggera.. fai bene a non rinchiuderti in casa, poi ora che ci sono queste belle giornate.. resisti, lotta, ce la farai.
    Un bacione!
    ps: io sono di Saluzzo ma ora per l'università sto a Torino :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io sono di torino invece :)
      grazie del tuo commento!

      Elimina
  6. sono dei deficenti a non chiamarti subito.
    deficenti.

    RispondiElimina
  7. Tieni duro, ancora un po, ancora per poco.

    RispondiElimina
  8. Ho letto tutto il tuo blog e devo ammettere che sei davvero forte, anche se adesso hai perso il controllo e non riesci più e gestire la situazione sono convinta che ce la farai! Spero che andrà tutto bene, ce la puoi fare a riprenderti la tua vita siamo tutte con te :) baci!

    RispondiElimina
  9. Ucciderei per quel numero.

    Tieni duro, tutto migliorerà.
    Ti stringo.

    RispondiElimina
  10. Io spero davvero che tu c'è la faccia a guarire, perchè dire che 33 kg sono pochi è riduttivo.Ho letto tutto il tuo blog e sono contenta che tu abbia deciso di guarire, sarà lunga ma non devi mollare per risalire ci vuole molto più impegno che per perdere peso, ma ti prego di non cambiare idea continua a pensare di dover guarire, io sono la prima a dover stare zitta, ma trovo difficile non dire nulla nella tua situazione.

    RispondiElimina