si poteva respirare nel pensiero,affermò perentorio: fino all'ultimo respiro, perchè un ultimo respiro c'era sempre, anche nel pensiero

giovedì 9 febbraio 2012

kiwi e cartone

vi aggiorno subito dopo pranzo perchè mi sento ispirata. oggi per la prima volta sono arrivata a casa senza la più pallida idea di cosa avrei mangiato, nel panico.
sono rimasta attaccata al termosifone a pensare pensare....alla fine ho deciso di mangiare la solita insalata ma aggiungendo mezzo kiwi e un angolino di pane azzimo (che sa di cartone!!) così piccolo che sapevo non mi avrebbe mininamente compromesso l'apporto calorico di oggi.
ieri sera ho messo nella verdura un po' d'olio e stamattina pesavo 34,5. cosa? ho perso peso. allora ho calcolato che se ho perso peso posso anche permettermi di aggiungere qualcosa, e quindi il pane azzimo e il mezzo kiwi che oggi ho mangiato oltre alla verdura non mi cambieranno assolutamente nulla, e in più hanno di sicuro meno calorie dell'olio (che oggi non ho messo).
sto perdendo peso e cercando di aggiungere, e per adesso mi va benissimo così perchè la mia intenzione era quella di arrivare alla prossima visita ancora diminuita, e lo sono. quindi ora posso anche limitarmi a mantenere il peso ottenuto senza scendere ancora.
ho così tanta confusione in testa che mi sembra di impazzire: la scuola che deve per forza andare bene perchè ne perderò tanta con il ricovero, le verifiche, il cibo, il peso, l'attesa....io non ce la faccio più! sto contando i giorni che mancano alle vacanze di carnevale perchè dovermi alzare ogni mattina presto, andare a scuola ecc mi stanca tantissimo...non vedo l'ora di staccare da tutto e da tutti.

13 commenti:

  1. Quando io iniziai a mangiare credevo anche io di aumentare persoe invece li finii di perdere... Non la prendere come un gioco....

    RispondiElimina
  2. I'm proud of you, honey.
    Te lo avevo detto che avresti continuato a perdere peso tesoro. E' una discesa pericolosissima ormai.
    Arrestala. Ti supplico Lara.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  3. Tesoro, mi fa piacere che tu abbia aggiunto qualcosa, però ti prego, non perdere più .... perché più si va giù, più la testa si frega! Poi la risalita diverrà davvero difficile ...
    ti stringo fortissimo

    RispondiElimina
  4. stai arrivando al limite piccola, cerca di fermarti finchè sei in tempo
    un abbraccio Luna

    RispondiElimina
  5. come ha detto L, fermati in tempo.

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. fermati in tempo... un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Se la tua vita si limita a questo e se davvero non hai altro per cui continuare a respirare, se le calorie sono diventate davvero il tuo unico pensiero e la perdita di peso la tua unica effimera gioia, allora continua, ucciditi perché hai ragione, non ne vale la pena.
    Dimagrisci, arriva a 29 chili e poi a 25 e a 23 e poi guarda cadere i denti e i capelli e la pelle diventare un foglio di carta, tanto sottile da spezzarsi e tanto pallida da far intravedere quel che vi scorre sotto.
    Tagliati le braccia e le gambe perchè non sarai mai abbastanza.
    Truccati pesante e tagliati i capelli perchè non vuoi che gli altri notino le occhiaie e i capelli che sembrano paglia.
    Sbatti la testa contro il muro e ripromettiti che da domani inizierai a guarire e camminare verso la luce, sicura che quel domani non arriverà mai.
    E giustificati con te stessa che non sei forte abbastanza, che non sei bella abbastanza, che non sei magra abbastanza.
    Non sei tu, lara, è lei.
    Puoi subire tutto questo.
    Restare piegata e inginocchiata la suo volere o reagire.
    Reagire, lottare, masticare, degluttire, sorridere, infilarti un paio di jeans a vita bassa e uscire con gli amici, andare fuori a pranzo e a cena e ripeterti che vai bene cosi, e vivere e respirare e cancellare le tabelle caloriche appese in camera tua.
    È un numero, una bilancia, una stonzata.
    Renditene conto, hai passato da un pezzo la fase in cui potevi permetterti di giocare con te stessa e la tua vita.
    Da un pezzo.
    Mi meraviglio che tu sia ancora in piedi.
    Non iniziare da domani, inizia da oggi.
    elle

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse le nostre parole saranno buttate al vento, ma spero davvero che non sia così..Ti chiedo solo di ragionare lucidamente con la TUA TESTA non con lei..ne vale la pena buttare via la tua vita per lei? Perderai giorni di scuola e perderai anche l'anno e gli amici e il sorriso oltre ai danni fisici..Ne vale la pena buttare tutta la tua vita così? è bello sentirsi sempre stanca e senza forze? Io ne ho buttati sei nel ce**o, ormai nessuno può restituirmeli ma ho preso consapevolezza che per risolvere il problema del peso/digiuni/abbuffate devo prima risolvere quello che c'è sotto..è il modo di pensare che non va, è il problema che ci rifiutiamo di vedere che dobbiamo affrontare..l'anoressia è il modo in cui si manifesta..devi capire cos'è!

      Elimina
  9. Ho visto che ti sei messa tra i mie follows te ne sono grata....
    Come ti hanno detto tutte le amiche sopra... pensaci e fermati... rimettiti in cammino piano piano, un cammino lungo e faticoso ma cerca di risalire..... Ho un'esperienza vissuta molto da vicino con chi è arrivato a 32 kg di peso.... ora stà bene ha due figli, ha appena partorito da pochi giorni il secondo maschietto.... tante fatiche e tanti problemi ancora oggi... ma fermati....
    Un abbraccio e se hai bisogno anche solo di chiacchierare io sono qui...

    RispondiElimina
  10. Lara!! ma che 34!! non ci provare neanche! spero di essermi davvero TANTO sbagliata a leggere nell'altro post che vuoi scendere ancora.
    Tu non hai bisogno di perdere peso, oh no, diventeresti troppo brutta. Tu devi essere BELLA Lara, mi capisci? B E L L A.
    Io penso che tu abbia bisogno che qualcuno si preda cura di te, ma non un medico, qualcuno che ti ami veramente e che ti voglia bene.
    -fai un elenco delle cose e persone a cui tieni di più. Pubblicalo se ti può essere di aiuto, così vedrai realmente se la tua vita si basa solo sul giudizio imparziale di una bilancia.
    Ti abbraccio
    Viky

    RispondiElimina
  11. Prendo spunto dalla bellissima foto della tua Home Page per dirti solo: esci dalla tua gabbia di vetro, Lara, vola!
    La leggerezza - credimi - non è questione di peso...

    Sabrine

    RispondiElimina
  12. Sono tanto tanto preoccupata. Tanto che mi sento morire. Morire per te e assieme a te, perchè è questo che stai facendo oramai, morendo Lara. Aiutati ti prego.
    Vivi di nuovo bambina mia.
    Ti penso sempre, in classe, mentre mangio, mentre guardo la televisione, accendo il computer solo per vedere se hai scritto qualcosa di bello, se hai scritto che ce la vuoi fare ad interrompere il circolo vizioso dell'anoressia.
    Penso spesso che vorrei che fossi qui con me, perchè se non si è soli è meno difficile.
    Salvati.

    RispondiElimina